Home » Benessere » Un film al rallentatore svela tutti i segreti della mutazione di una proteina

Un film al rallentatore svela tutti i segreti della mutazione di una proteina

Non sarà sexy come Sophia Loren o simpatica come Julia Roberts, ma è una diva pure lei. Una stella del cinema, anche se il suo è un “nanofilm” e lei è soltanto una minuscola proteina. Ma per la prima volta, grazie a un macchinario in dotazione presso l’Università di Stanford (California), è stata ripresa in movimento, ovvero mentre mutava la propria forma. I fotogrammi, registrati grazie a un acceleratore lineare al laser, il più potente al mondo, hanno evidenziato ogni fase del mutamento.

Questa osservazione è importantissima perchè mette in evidenza anche i singoli dettagli della proteina, atomo per atomo, e dunque suggerisce un nuovo modo di muoversi nello studio dell’infinitamente piccolo. Un metodo simile si potrà usare anche per studiare i cambiamenti delle cellule tumorali e delle metastasi, rivoluzionando le cure del cancro.
Ma come è avvenuto tutto? Per prima cosa si è provveduto a “illuminare” la proteina in questione (che si chima Pyp) con un impulso particolare a luce blu. Questo l’ha stimolata a cambiar forma e mentre lei cambiava il macchinario laser ne registrava ogni cambiamento in un video, poi riprodotto al rallentatore. Le proteine sono importanti per biologi e medici perché sono le protagoniste primarie di ogni singolo processo di trasformazione che avviene nel corpo di un essere vivente e capire come si muovono aiuta a capire anche il “movimento” delle malattie e di conseguenza a trovare il modo migliore per fermarle.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico