Home » Benessere » Arrivano i micro aghi per il prelievo di sangue

Arrivano i micro aghi per il prelievo di sangue

L’idea stavolta viene dall’Irlanda del Nord, dalla Queens University di Belfast, e farà felici molti bambini ma anche tanti adulti facilmente impressionabili. E farà felici pure i medici che, ogni volta che devono affrontare questi pazienti, entrano nel panico. Si tratta del cerotto con i microaghi che andrà a sostituire la siringa per i prelievi di sangue, con un fastidio ancora minore e con una resa simile a quella di prima.

Il cerotto viene applicato sulla vena e i suoi 361 minuscoli aghi si infilzano sottopelle con un fastidio minimo che può somigliare al massimo a una piccola scottatura. Gli aghetti, che hanno funzione monouso, prelevano la parte liquida che separa le cellule e analizzeranno quella, scoprendo attraverso di essa la presenza di malattie e problemi vari in corpo. Grazie al fatto che gli aghi sono così piccoli, inoltre, si evitano a medici e infermieri i rischi di un contagio da epatite o da Hiv, che a volte succede quando si maneggia un ago con sangue infetto. Per la precisione, ad oggi sarebbero circa 21 milioni i casi di contagio dovuti a punture di ago medico.
La soluzione del cerotto sarà anche ottima per chi lavora con i neonati, soprattutto nei reparti dei prematuri, dove le analisi sono spesso frequenti e pungere dei bimbi tanto piccoli è una pena anche per chi è abituato a farlo da anni. Naturalmente si parla ancora di sperimentazione, di test, i ricercatori irlandesi ci tengono a precisare che occorrerà ancora qualche anno per essere sicuri che la nuova invenzione funzioni alla perfezione. Qualche anno ancora di pazienza… e di aghi!

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico