Home » Benessere » Chirurgia: bimbo salvato da un vaso artificiale a Torino

Chirurgia: bimbo salvato da un vaso artificiale a Torino

Gran bel successo per l’ospedale Regina Elena, presso la Città della Salute, a Torino. Per la prima volta in Italia, e forse nel mondo a livello pediatrico, si è salvata la vita ad un paziente costruendo un intero vaso sanguigno artificiale, unendo vasi collaterali e stent coperti e creando un percorso alternativo a quelli naturali che erano stati occlusi nel tempo. A beneficiarne un bambino molto piccolo, ma già affetto da una patologia renale grave.

Il piccolo, 4 anni, era nato già con una grave insufficienza renale. Costretto alla dialisi continuamente e all’inserimento di cateteri, man mano i suoi vasi sanguigni si erano otturati e in alcuni casi atrofizzati. In tal modo erano cominciati i problemi circolatori e poi quelli, di naturale conseguenza, al cuore. La situazione si era aggravata negli ultimi mesi tanto da rendere necessario un intervento chirurgico. Ma, vista la drammatica situazione di quasi tutti i vasi principali, si è deciso di procedere “costruendo” un vaso alternativo!

Così, usando materiali artificiali ma compatibili con l’organismo del piccolo, si è inserito il nuovo vaso sanguigno “in posizione di succlavia sinistra per permettere l’accesso al cuore”. Tramite il nuovo vaso, i medici hanno poi inserito un nuovo catetere grazie al quale il bambino potrà continuare la dialisi che lo mantiene in vita. La particolarità dell’operazione, oltre alla costruzione del vaso, sta anche nell’aver portato a termine il tutto in apertura totale del torace, evento che in pediatria è un caso davvero unico. L’operazione comunque è riuscita alla perfezione e il bambino ha potuto riprendere la sua vita di sempre. Una vita di malattia, ma per lo meno senza più il rischio di morire in ogni istante.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico