Home » Benessere » Giocattoli tossici: attenzione all'Epifania

Giocattoli tossici: attenzione all'Epifania

Oggi si festeggia l’Epifania, una festa minore che comunque fa contenti i bambini. E’ la festa dell’arrivo dei Re Magi e dunque il “dono” è un obbligo anche oggi, ma dopo aver speso per il Natale pochissimi genitori si sentono in vena di rimettere mano al portafogli anche per far arrivare la “Befana” (che nella nostra strana tradizione ha eclissato i re!). Insomma, per i regali di oggi si spende poco e si va per bancarelle più che per negozi.

E proprio sulle bancarelle bisogna fare attenzione ai giocattoli. Guardate subito il marchio della Comunità Europea (CE) e state attenti perchè è molto simile a quello che i furbissimi cinesi attaccano ai loro giocattoli (e che indica invece China Economics). Li distingue solo uno spazio tra le due lettere e dunque è facile essere tratti in inganno. Il più delle volte questi giocattoli provenienti da fuori Comunità sono fatti con materiali scadenti e pericolosi, a volte anche tossici.

Molti coloranti per giocattoli made in China, per esempio, possono danneggiare il sistema endocrino, o causare allergie, infiammazioni, problemi cutanei e anche gastrointestinali. Se non siete sicuri del marchio fatelo controllare a qualcuno competente oppure evitate di comprare proprio il prodotto. Alla fine, se proprio dovete, virate sulla tradizione antica che prevedeva -giorno 6 gennaio- il regalo di dolcetti e non di pupazzi. Possibilmente dolcetti fatti in casa con prodotti che conoscete bene voi.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico