Home » Benessere » Menopausa: meno sintomi se giocate con un bambino

Menopausa: meno sintomi se giocate con un bambino

Un’ottima medicina contro i disturbi da post menopausa? Due o tre nipotini per casa! Lo dice uno studio che viene dall’Università di Washington e che coinvolge il Kinsey Institute della Indiana University di Bloomington. Dai loro test risulta che le donne che accudiscono anche solo un bambino piccolo riescono a equilibrare il proprio corpo fino al punto da non sentire più nè vampate, nè depressione.

Tutto è partito da uno studio sul tumore delle ovaie, che è più frequente dopo la menopausa. Le donne sottoposte allo studio sono state 117, di cui 69 già in menopausa, 48 in pre-menopausa, 28 con almeno un figlio e 29 con un bambino affidato. Tutte avevano già subito l’intervento alle ovaie, o per eliminare un tumore o per prevenirne la formazione. Le donne sono state seguite prima e dopo l’operazione e si è visto che, sebbene l’operazione influisse sul cambiamento dei sintomi della menopausa, le donne che accudivano i bambini ne provavano comunque molti meno.

Un ruolo importante lo ha senza dubbio l’ossitocina, ormone prodotto dall’ipotalamo che viene rilasciato per dare sollievo e benessere durante il parto, durante l’allattamento e durante la cura del figlio. Esso regola anche la temperatura corporea, e dunque quando è attivo può contribuire a evitare le famose “vampate” che danno tanto fastidio alle donne sopra i 45 anni di età. Oltre a ciò, esso può regolare i disturbi che portano alle ansie e alla depressione, fermo restando che la cura verso il prossimo e l’allegria dei bambini comunque aiutano a distrarsi da sé. L’unione di tutti questi fattori fa sì che curare un bambino aiuti moltissimo a superare indenni la menopausa.

admin

x

Guarda anche

Menopausa e dieta: ecco come perdere peso bene

Ingrassare in menopausa è inevitabile. Molte donne lo sanno già, altre stanno per scoprirlo. Non ...

Condividi con un amico