Home » Benessere » Cancro: diciassettenne rifiuta la chemio e la legge che gliela impone

Cancro: diciassettenne rifiuta la chemio e la legge che gliela impone

Cassandra C. ha solo 17 anni, ma sta portando avanti una battaglia più grande di lei. E lo fa con una consapevolezza che fa paura anche a un adulto, perchè lei, che ha un cancro “importante” (linfoma di Hodgkin), ha deciso che non farà la chemioterapia. La notizia è rimbalzata per tutto il Connecticut e per gli Stati Uniti, creando uno scandalo che monta sempre più dato che anche la mamma di Cassandra sostiene la ragazza nella lotta.

Secondo i medici, solo con la chemioterapia guadagnerebbe l’85% di possibilità di sopravvivere e considerano una follia il volerla interrompere, al punto da aver chiesto l’aiuto della legge. E proprio la legge dello Stato vorrebbe costringere Cassandra alle cure, tanto che il giudice ha stabilito l’allontanamento della ragazzina da casa affidandola al Dipartimento per l’Infanzia del Connecticut. Sarà il Dipartimento da ora in poi a decidere della sua salute e delle cure. E contro questa forzatura Cassandra ha deciso di lottare con ancor più determinazione.

I legali della famiglia stanno puntando sul diritto di scegliere, sulla teoria del “minore maturo” che viene stabilita da una sentenza apposita in cui il tribunale verifica se un ragazzino è autonomo e consapevole abbastanza da gestire la propria vita. E’ successo in passato per minori che si sono “affrancati” dalla tutela dei genitori, e Cassandra vuole fare lo stesso nei confronti dei medici che le ordinano di vivere. La ragazzina non ha scelto di morire, è bene stabilirlo subito: vorrebbe solo curarsi con modalità diverse dalla chemio, che però non garantiscono assolutamente la sua sopravvivenza. Se riuscisse a spuntarla farebbe storia nella giurisprudenza americana, perchè mai si era verificato un caso simile per un minorenne.

admin

x

Guarda anche

In cerca di un donatore per bimba con rarissima leucemia

Una bimba italiana di soli 3 anni e già impegnata in una guerra terribile e ...

Condividi con un amico