Home » Benessere » Le tolgono il rene sano: malasanità per una paziente ottantenne

Le tolgono il rene sano: malasanità per una paziente ottantenne

Arrivare a 84 anni, di questi tempi, è una privilegiata fortuna. Scoprirsi -proprio a questa età- un tumore maligno al rene e sapere che, comunque, può essere operato è ancora una volta segno di una fortuna che ci bacia. Così deve essersi sentita la signora romana che è stata sottoposta all’operazione chirurgica presso il Cto Alesini (ASL Roma C). Fortuna tripla, se si pensa che sostenere un intervento come quello a quell’età è anche difficile.

Tanta fortuna però si è esaurita quando si è scoperto che “per errore” alla donna era stato tolto il rene sano! Un caso di malasanità che fa indignare, perchè se l’errore umano è sempre ammesso, in questo caso suona come una presa in giro, come una mancanza di attenzione quasi per una paziente anziana. Ora la ASL ha aperto un’inchiesta, perchè il danno è stato peggiore del previsto. La donna, infatti, è rimasta con il rene malato addosso e anche se si trovasse un rene compatibile per sostituirlo si sarà tolta una possibilità in più a qualcun altro che attendeva il trapianto.

Il direttore assicura che “una prima relazione dell’accaduto dovrebbe essere sul mio tavolo già questa mattina” e che si dovrà capire come mai le procedure non sono state rispettare. Nessuno parla di come porre rimedio, perchè forse non si può più fare. Ed è inammissibile che in un centro ospedaliero di Roma Capitale succeda una “disattenzione” simile. I pazienti andrebbero seguiti con la stessa attenzione, qualunque sia l’età e il caso in specie.

admin

x

Guarda anche

Ritrovarsi (vivi) dopo il tumore. La storia che commuove il web

Tra tante notizie di guerra, minacce, pestaggi e femminicidio… ogni tanto ci vuole qualcosa che ...

Condividi con un amico