Home » Benessere » Tecnica unica al mondo salva i bronchi di un uomo a Milano

Tecnica unica al mondo salva i bronchi di un uomo a Milano

Italia prima nel mondo per un’operazione sperimentale finora mai eseguita altrove e che ha visto una vera e propria “riparazione” bronchiale tramite uso delle cellule staminali dello stesso paziente. La tecnica curativa è stata eseguita presso lo IEO di Milano, su un paziente di 42 anni a cui era stato asportato un polmone affetto da mesotelioma pleurico.

Dopo aver asportato la parte malata, i bronchi erano rimasti “scoperti” e in uno di essi si era sviluppata una fistola che rischiava di infettarsi. Il danno era già in atto e per ripararlo senza mettere a rischio il corpo già provato dell’uomo si è tentato questo metodo assolutamente nuovo. Asportando alcune cellule staminali dal midollo osseo dello stesso paziente, queste sono poi state coltivate in laboratorio e iniettate nuovamente stavolta però sui bronchi feriti. Una volta sul posto, le cellule hanno agito come ci si aspettava, riparando il danno, cicatrizzando la ferita senza alcun problema di rigetto.

La notizia esce oggi, ma l’operazione è stata eseguita otto mesi fa. Si è atteso a lungo per essere certi che il paziente fosse in buone condizioni, cosa che oggi si può dire tranquillamente. La tecnica che, come abbiamo detto, è finora unica al mondo è stata ideata da una mente italiana, il dottor Francesco Petrella, dell’IEO, in collaborazione con la Fondazione Ca’Granda Policlinico di Milano, nello specifico con la Celle Factory (la fabbrica di cellule). Ha collaborato attivamente anche il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’università milanese, dato che i primi esperimenti sono stati condotti sugli animali.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico