Home » Benessere » Panico da influenza. Ospedali in tilt e medici sempre più stanchi

Panico da influenza. Ospedali in tilt e medici sempre più stanchi

Ci mancava solo l’influenza e le notizie allarmanti che, dai media, mettono nel panico la popolazione. L’Italia non può più permettersi tutto questo, perchè ha ospedali già sovraffollati e in piena crisi per i tagli ai mezzi e al personale. A tal proposito, venerdì 23 gennaio potrebbe scattare una protesta nazionale guidata da Fp-Cgil col titolo #ProntoSoccorsoKo e lo slogan: “Sicuri di volervi far curare da medici e infermieri stressati?”

Medici e infermieri sono sempre di meno, e la colpa è delle restrizioni imposte dal Governo alla Sanità. Queste pochissime persone devono tener testa a pazienti sempre più arroganti e maleducati, capaci di denunciare per malasanità anche un cerotto attaccato male. In questo inferno non si lavora affatto bene. E se a tutto questo si aggiunge il panico da influenza capirete che si rischia di esplodere. E sta per esplodere davvero l’Umberto I di Roma, e con lui altre centinaia di ospedali italiani, da Milano ad Agrigento. Le notizie allarmistiche sul “nuovo virus americano” che renderebbe una normale influenza come quella di quest’anno un’epidemia letale sta portando all’esasperazione le persone che si fanno ricoverare anche per un semplice mal di gola.

Se i pochi medici e infermieri perdono tempo dietro a dei semplici casi di influenza non possono seguire bene i casi veramente gravi che intanto stazionano nelle stanze, anzi, spesso anche nei corridoi. Perchè una conseguenza di questo panico ingiustificato è anche quello di togliere posti a ospedali già affollati, con il risultato che ormai non si sa più dove mettere i malati. Quelli veri. L’influenza non va sottovalutata, questo è chiaro, ma è anche chiaro che un’influenza si può benissimo curare a casa sotto la guida del medico di famiglia. Il ricovero va limitato a peggioramenti improvvisi o a sintomi davvero gravi, che solo il vostro medico può diagnosticare, non voi. Se volete mettervi nelle mani di bravi dottori dovete far sì che questi bravi dottori non arrivino a voi stressati e stanchi. Altrimenti sì, in quel caso, anche un banale errore può diventare un caso di cronaca.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico