Home » Benessere » L'effetto dell'alcol sul cervello: causa incubi e toglie riposo

L'effetto dell'alcol sul cervello: causa incubi e toglie riposo

Quando si soffre di insonnia, spesso si cerca di aiutarsi con “un goccino”. Si crede ancora che bere alcolici, soprattutto la sera, aiuti a dormire bene e ci si affida al “whiskettino” o a un bicchiere di vino dopo cena per assicurarsi un buon riposo. Niente di più sbagliato.

L’alcol in corpo stordisce, è vero, e porta subito alla sensazione di sonnolenza che ci fa credere di essere sull’orlo di un bel sonno profondo. Profondo sì, ma bello proprio no. L’esperimento condotto su 18 studenti universitari ha dimostrato che dopo una prima fase di sonno pesante, privo di sogni e sicuramente riposante, il cervello si riattiva aumentando la potenza delle onde Alfa, responsabili del sonno leggero e disturbato. Insomma, degli incubi. Dunque, il vero riposo derivante dagli alcolici dura forse solo un paio d’ore, dopo di che il resto della notte sarà vissuta male dal nostro inconscio e di conseguenza dal resto del corpo che si sveglierà tutt’altro che in forma.
Il rischio, soprattutto per chi beve spesso, è quello di sviluppare un modo di dormire sbagliato, appunto molto agitato e, nel corso degli anni, anche poco riposante. Il che avrà certamente effetti sulle funzioni neurocognitive. Un problema che forse oggi fa ridere i ragazzi di vent’anni ma che si ritroveranno addosso a cinquanta, come un peso che -a quel punto- sarà troppo tardi togliere.

admin

x

Guarda anche

Il panico dell’attacco di panico …

Esiste una malattia che forse… non esiste. E non lo diciamo per sminuire la cosa, ...

Condividi con un amico