Home » Benessere » Tumori degli adolescenti: parte il progetto di Veronesi

Tumori degli adolescenti: parte il progetto di Veronesi

La serie televisiva “Braccialetti Rossi”, ricavata da una preesistente in Spagna, ha messo in luce una realtà alla quale cerchiamo sempre di non pensare. Il tumore negli adolescenti. Solitamente si interviene su quelli dei bambini, perchè ci fanno pena, o su quelli degli adulti per motivi di ricerca, ma per i giovanissimi non c’è la stessa attenzione. Nemmeno da parte delle strutture che, in Italia, tendono a trattare tutti i casi come simili … cosa che non sono, affatto.

E’ vero che l’adolescenza è l’età su cui i tumori hanno minore incidenza, ma si va comunque sui 1.000 nuovi casi ogni anno. Casi che meritano di essere analizzati, perché diversissimi l’uno dall’altro. Non si deve mai fare di tutta l’erba un fascio, in medicina, meno che mai in caso di tumori e di corpi in via di sviluppo, come quelli degli adolescenti. Un problema al quale sta cercando di porre rimedio Umberto Veronesi, la cui immensa esperienza proprio con i piccoli malati di cancro garantisce serietà. L’obiettivo della sua Fondazione è quello di far nascere, in giro per il Paese, mini reparti oncologici apposta per curare gli adolescenti.

Si è già cominciato, nel 2014, raccogliendo i fondi necessari grazie alle donazioni e la speranza è quella di completare la sponsorizzazione entro questo anno per poter dare il via al progetto vero e proprio al più presto. La Giornata Mondiale per i Tumori Adolescenziali verrà celebrata il prossimo 15 febbraio, segno che ormai si punta l’attenzione verso il problema in modo più serio rispetto al passato. In quella data potrebbe partire la prima fase del progetto di Veronesi, il sostegno alla ricerca e alle cure dei tumori dei ragazzi chiamato GOLD FOR KIDS, senza giri di parole: “oro per i ragazzi”, ovvero soldi, finanziamenti. Non è più tempo di aspettare, bisogna agire.

admin

x

Guarda anche

Bebè riconoscono volti già nel pancione

I bebè riconoscono i volti già nel pancione. A sostenerlo è una ricerca condotta dalle ...

Condividi con un amico