Home » Benessere » Fate jogging? Meglio di pomeriggio

Fate jogging? Meglio di pomeriggio

Basta levatacce e corsettine con il gelo del mattino. Uno studio della University of Birmingham avrebbe scoperto che la corsa è inutile se fatta nelle prime ore della giornata, mentre avrebbe effetti sicuri e duraturi dopo le 12, ovvero nell’immediato dopopranzo. Un mito che crolla per tanta gente, ma ci sarebbe un motivo valido.

Come dicono i risultati pubblicati sulla rivista Cell, i ricercatori hanno messo sotto osservazione 20 sportivi, alcuni anche atleti professionisti, in particolar modo giocatori di hockey. Li hanno monitorati dalle 7 di mattina fino a sera inoltrata per capire quando il loro corpo rispondesse meglio alle stimolazioni dell’allenamento. Lo stesso test ha stabilito anche chi fosse più attivo al mattino, chi alla sera e chi sempre.
Le “allodole” (i mattinieri) ottenevano risultati migliori solo dalle 12 in poi, mentre i cosiddetti “gufi” nottambuli andavano alla grande nel pomeriggio, col picco massimo alle 20. Dunque, per tutti, il pomeriggio è l’orario migliore soprattutto per fare jogging. Tra coloro che correvano solo al mattino o solo la sera, i risultati erano peggiori. Questo perchè il corpo si attiva per gradi, non tutto in una volta. Correre troppo presto al mattino, o tardi la sera, non risponde ai suoi bisogni perchè al mattino non è ancora a pieno ritmo e la sera è già volto verso il riposo. Dunque, gambe in spalla … ma dopo aver mangiato il pranzo.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico