Home » Benessere » La "graffetta nell'arteria" ci salva la vita

La "graffetta nell'arteria" ci salva la vita

Esiste una piccola parte di persone ipertese sulle quali nulla sembra avere effetto. Quando si soffre di pressione alta di solito si cambia regime alimentare, si prendono determinati farmaci e tutto si stabilizza. Ma in alcuni soggetti, nonostante tutti questi accorgimenti, la pressione non scende mai al di sotto dei 150/90 continuando a mettere a rischio la loro vita. Li chiamano “ipertesi resistenti” e sono appena il 15% … ma proprio per loro gli scienziati inglesi della Queen Mary University hanno trovato una possibile soluzione.

Si parla di intervento chirurgico, ma niente di allarmante o di pesante. Quel che hanno scoperto alla Queen Mary è che applicando alcuni piccoli cambiamenti dentro il corpo, la pressione si regola da sé. Un metodo potrebbe essere la denervazione renale, ovvero rimuovere alcuni fasci nervosi che premono sui reni. Un’altra potrebbe essere la graffettatura. In questo caso si punta soprattutto sui vasi sanguigni, sulle arterie in modo particolare. Il dispositivo ideato dai ricercatori somiglia proprio a una normalissima graffetta e viene impiantato con un semplice intervento nelle arterie inguinali.

Testato inizialmente su pochissime persone (80, suddivise in 16 centri di cura europei), il metodo ha dimostrato risultati positivi immediatamente. La “graffetta” stringe o allarga in base alla necessità e dunque in tal modo regola il flusso sanguigno e la pressione del corpo. Finora pare funzionare molto bene, sebbene abbia effetti collaterali fastidiosi, come irritazioni e gonfiori alle gambe. Ma il metodo può essere ancora migliorato e sicuramente questi fastidi verranno eliminati. Quel che conta è che lo scopo per cui tutto è stato ideato, la regolazione della pressione, stia funzionando al meglio. Occorreranno ancora altre sperimentazioni prima di poter dire con certezza se siamo sulla via giusta.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico