Home » Benessere » Catania premia il "suo" dottore che si è salvato da Ebola

Catania premia il "suo" dottore che si è salvato da Ebola

La Candelora D’Oro è la massima onorificenza che contempla la città di Catania e che viene consegnata, di solito, a cittadini che si sono distinti nel tener alto l’onore della città stessa con atti eroici o comunque importanti nel mondo. Quest’anno non poteva non consegnarla al dottor Fabrizio Pulvirenti, medico di Emergency e primo italiano ammalatosi di Ebola che è riuscito a sconfiggere il virus.

Il sindaco di Catania, Enzo Bianco, ha motivato così la scelta: “Quando si da’ tutto per una causa si dice che si dà il proprio sangue e colpisce molto il fatto che i malati di Ebola saranno curati con il sangue del dottor Pulvirenti”. In realtà il dottor Pulvirenti, originario di Catania ma residente a Enna da anni ormai, non si è mai sentito un eroe e piuttosto indica come veri eroi i colleghi che lo hanno curato a rischio della vita, e i volontari che ancora curano la gente in Africa. Ricorda con nostalgia la Sierra Leone dalla quale è partito in gran fretta con la tuta isolante in novembre.

Lo descrive come “un Paese meraviglioso, dalla natura lussureggiante, ma, dopo la guerra civile, il suo sistema sanitario era troppo fragile per reggere all’uragano Ebola”. Col suo impegno ha salvato moltissime vite umane e tra quelli che si sono salvati, alla fine, c’è stato anche lui, arrivato in Italia con il virus in corpo, e condannato a trascorrere tutto il mese di dicembre in ospedale tra speranze e crisi gravissime. Oggi che è completamente guarito, il dottor Pulvirenti invita tutti a essere cauti, soprattutto nei viaggi, e ad ascoltare sempre i consigli del Ministero degli Esteri ma anche quelli di medici esperti come lui. Intanto, con la festa di Sant’Agata alle porte (4 e 5 febbraio) l’esempio di questo medico e dei suoi colleghi coraggiosi ci fa capire che lo spirito di sacrificio dei martiri antichi è ancora vivo oggi.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico