Home » Benessere » Ipoglicemia notturna. Un problema di chi usa l'insulina

Ipoglicemia notturna. Un problema di chi usa l'insulina

Si chiama ipoglicemia notturna, ovvero un eccessivo e improvviso calo di zuccheri nel sangue prodotto da alcuni farmaci che i diabetici usano durante il giorno. Ed è un problema che, oltre a creare fastidio, fa venire un’ansia molto forte che ovviamente peggiora la situazione clinica della persona. Uno studio internazionale chiamato Diabetes Attitudes Wishes and Needs, giunto alla seconda edizione, ne ha indagato le cause e gli effetti.

Sono stati arruolati allo scopo oltre 15.000 soggetti con diabete, inclusi i loro familiari e gli operatori sanitari che li seguono, per un totale di 17 nazioni diverse. Nelle forme classiche, la ipoglicemia notturna viene con palpitazioni, tremore, senso di ansia… nei casi peggiori si arriva a perdere conoscenza anche di notte. Ovvero la persona non si sveglia se viene chiamata. Oppure rischia di svenire se si alza per andare in bagno. In Italia il problema riguarda 6 diabetici su 10, per un totale di 2 milioni in tutto il Paese.
I familiari coinvolti nel problema sono il 64%. I soggetti che ne soffrono con più frequenza sono quelli che sono sotto terapia insulinica, mentre chi si cura con altri metodi o con farmaci diversi registra meno eventi del genere.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico