Home » Benessere » La zanzara che combatte le malattie esotiche

La zanzara che combatte le malattie esotiche

Usare le zanzare, portatrici di malaria, di Dengue e di altre malattie tropicali, proprio come arma contro le malattie tropicali. Sono malattie che ormai conosciamo bene pure noi, perchè “salgono in aereo” con noi e si diffondono anche fuori dal loro ambiente. Inoltre, stanno sviluppando una resistenza alle cure che fa temere per il futuro una ulteriore espansione. E se i farmaci non possono più niente, perchè non provare metodi alternativi?

Un metodo alternativo si sta studiando in Florida, dopo essere stato sperimentato prima alle isole Cayman. Si tratta della creazione di una zanzara geneticamente modificata, ideata dall’azienda britannica Oxitec e studiata presso lo Imperial College di Londra dove lavora anche il ricercatore italiano Andrea Crisanti. Si tratta di insetti veri, ma “programmati” prima della loro nascita secondo determinate variazioni genetiche imposte dall’uomo. Incrociando la zanzara tigre con alcuni geni del corallo e del cavolo sono nati soggetti che non raggiungono l’età adulta. In tal modo la riproduzione è difficile se non impossibile e la popolazione si abbassa.

Nelle isole Cayman si è già avuto il 96% di zanzare tigre in meno, negli ultimi cinque anni. Si sta anche lavorando a un nuovo progetto genetico, quello di zanzare che figliano solo maschi, quelli che non hanno la capacità di pungerci. In tal modo le malattie non si diffonderanno, perchè di norma sono le femmine a pungere per succhiare il sangue con cui si nutrono durante la cova delle uova. Ci si domanda però se questo intervento massiccio e incontrollato su insetti numerosi come le zanzare non stravolgerà gli equilibri della natura che, si sa, anche quando per noi è incomprensibile ha sempre uno scopo ben preciso. Anche nella diffusione delle malattie.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico