Home » Benessere » Stamina: rifiutato il patteggiamento al collega di Vannoni

Stamina: rifiutato il patteggiamento al collega di Vannoni

Stamina va avanti, ma solo nelle aule legali. Ormai il famoso metodo ideato dallo psicologo Davide Vannoni, che per due anni ha fatto sperare (spesso invano) tante persone, non è più un fatto di cronaca ma un tema di giudiziaria. Il Ministero della Salute sta già sperimentando altri metodi, non avendo più fiducia nelle promesse dello staff di Stamina, ma nel frattempo qualcosa è cambiato.

Davide Vannoni ha rinunciato al ricorso, di fatto in qualche modo accettando di aver perso la battaglia col Ministero nei confronti del suo metodo. Ma il suo collega, Marino Andolina, non otterrà il patteggiamento richiesto con conseguente diminuzione della pena. Il fatto è che Andolina, già sotto processo, avrebbe rilasciato delle pubbliche dichiarazioni su Facebook con le quali difendeva a spada tratta il metodo Stamina, promettendo sostegno -anche economico- alle famiglie bloccate dai provvedimenti del TAR.
Esternazioni audaci che da una persona di fatto accusata, insieme a Vannoni e ad altri 13 di associazione per delinquere e truffa, non ci si sarebbe aspettati. Un atteggiamento più remissivo e accomodante sarebbe stata una mossa migliore, per il PM Raffaele Guariniello, avrebbe dimostrato un minimo di pentimento e di rispetto per le persone coinvolte. Così non è stato e dunque il patteggiamento non verrà concesso.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico