Home » Benessere » La dieta al peperoncino che sta funzionando sui topi

La dieta al peperoncino che sta funzionando sui topi

Una dieta a base di peperoncino che da sola ci permetterà di evitare le seccature della palestra tutti i giorni. Lo rivela l’Università del Wyoming (USA) che la sta elaborando e che pare l’abbia già testata su topi malati di obesità, ottenendo risultati veramente incoraggianti. Il tutto grazie alla sostanza base del peperoncino, la piccantissima capsaicina.

Questa sostanza, che rende il peperoncino quello che è, ovvero piccante e afrodisiaco, viene anche usata per fabbricare i gas lacrimogeni e gli spray antistupro. Essa è in grado di legarsi ai recettori delle mucose senza però recare danni ai tessuti. Gli studi sulla capsaicina – che prende il nome proprio dalla specie di piante a cui appartiene anche il peperoncino, le Capsicum- non sono una novità. Essa si sta analizzando anche per poterla usare un giorno come analgesico o come antireumatico. E forse anche come elemento dietetico.

Come funzionerebbe contro l’accumulo di grassi in corpo? Cominciamo col dire che non tutto il grasso è negativo o pericoloso. Il cosiddetto “grasso bianco” ci fornisce l’energia, quello “nero” invece solo pesantezza e problemi. Si è visto che le cellule del grasso presentano recettori ottimi per la capsaicina, soprattutto durante il processo di termogenesi, ovvero quando bruciamo grassi per produrre calore. Allora perchè non provare ad attivarlo, il processo, con la sola stimolazione della capsaicina? Finora, i topi sottoposti a questo esperimento hanno dimostrato che, sottoponendosi a un trattamento a base di peperoncino nel cibo, accumulavano molti meno grassi rispetto a chi invece non lo usava. Segno che questa sostanza agisce davvero contro l’accumulo di grassi e dunque ha davvero potenzialità dietetiche.

admin

x

Guarda anche

Gelato, merenda perfetta per l’estate ma quando darlo ai bambini?

Con il caldo dell’estate non c’è niente di meglio di un buon gelato da mangiare ...

Condividi con un amico