Home » Benessere » Pene gigantesco, adolescente americano si fa ridurre le misure

Pene gigantesco, adolescente americano si fa ridurre le misure

Ebbene sì, accade pure questo. Tra tanti uomini che girano col righello in mano per misurare le “lunghezze” con gli amici, ce n’è uno che quelle lunghezze proprio non le vuole. Al punto da sottoporsi a un delicato e rischioso intervento chirurgico per eliminarle. Lui è un ragazzino americano di 17 anni appena, ma con uno sviluppo del pene davvero smisurato!

Il suo organo sessuale era cresciuto troppo, sia in lunghezza ma soprattutto in larghezza, e passi per le prese in giro dei compagni – forse molto invidiosi!- e per l’imbarazzo di andare al mare o in piscina con costumi troppo grandi, ma al momento più importante, quello del rapporto sessuale, diventava impossibile portare a termine l’atto. Con qualsiasi donna! Da qui la decisione drastica: tagliare via quei centimetri di troppo, e farlo subito prima di avere danni (fisici ed emotivi) peggiori.

Così, primo caso al mondo, si è intervenuti con bisturi e bendaggi presso il centro di urologia del policlinico della University of South Florida, dove l’intervento è stato non solo portato a termine ma anche registrato e segnato negli annali della storia della medicina americana. Dagli esagerati 25 centimetri il pene del ragazzino è stato portato a 18 centimetri, ma non era tanto la lunghezza che impressionava quanto le dimensioni. “Sembrava un pallone da football!” ha detto il medico sconcertato. Per operare il ragazzo è stata usata una tecnica che di solito si usa per trattare un disturbo chiamato Malattia di Peyronie. Oggi il ragazzo sta bene, si sente finalmente normale e siamo sicuri che, quando cominceranno i discorsi sulle dimensioni negli spogliatoi della palestra, uscirà correndo!

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico