Home » Benessere » In Liguria, contro il cancro all'utero grazie all'esame DNA

In Liguria, contro il cancro all'utero grazie all'esame DNA

La Liguria sarà tra le prime regioni ad avviare esami del DNA per prevenire la formazione di cancro all’utero. Prenderanno il via entro l’autunno 2015 gli screening, di tipo gratuito, che verranno eseguiti tramite esame del DNA per l’individuazione del virus HPV, quello del papilloma umano, tra le principali cause della malattia.

Si è in attesa dell’arrivo dei macchinari adatti, che verranno acquistati alla fine di una gara di assegnazione europea, ma una volta superato questo primo step tutte le donne e le ragazze liguri avranno questo vantaggio in più rispetto al resto d’Italia. Saranno 400.000, di età compresa tra 30 e 64 anni, e verranno invitate a fare lo screening con una lettera che le varie ASL invieranno a casa. L’esame si dovrà ripetere ogni 5 anni e, come detto, sarà completamente gratuito.
Finora in Liguria, come altrove, l’esame per il cancro all’utero veniva fatto solo con il pap test, che per molte donne è fastidioso e mette anche ansia. Grazie a questa novità, si potrà relegare il pap test solo nei casi di esame approfondito e dare le prime diagnosi con il test del DNA che si esegue con semplice prelievo di sangue. Il centro di riferimento sarà, per tutta la regione, ASL 2 di Savona.

admin

x

Guarda anche

Allattamento al seno fa bene al cuore delle mamme

I mille benifici dell’allattamento al seno. Da una ricerca dell’Università di Oxford (Regno Unito) e ...

Condividi con un amico