Home » Benessere » Neonata colpita da meningite, ma la diagnosi diceva "influenza"

Neonata colpita da meningite, ma la diagnosi diceva "influenza"

Prima di parlare dell’ennesimo caso di malasanità bisogna andar cauti e ascoltare tutte le versioni, nonché le indagini finali. Ma certo fa pensare la storia della bimba neonata di Bologna, venuta al mondo appena un mese fa, e subito colpita dalla meningite. La piccola era stata ricoverata al Maggiore con febbre alta e apparenti problemi respiratori che avevano fatto pensare all’influenza di stagione.

Le prime cure e poi il ritorno a casa, con la serenità che si trattasse solo di qualcosa di passeggero. Ma dopo una apparente ripresa i sintomi erano riapparsi e molto più gravi. Un nuovo ricovero, stavolta all’ospedale Sant’Orsola di Bologna e finalmente la verità: meningite! Ora la bimba versa in gravi condizioni e non si sa se uscirà viva da quella stanzetta d’ospedale. I genitori, disperati, stanno valutando se ricorrere ad azioni legali contro l’ospedale Maggiore, dal quale i medici si difendono a spada tratta.

Dicono -e hanno ragione- che la meningite ai suoi inizi può essere scambiata facilmente per influenza, in quanto mostra gli stessi identici sintomi. Solo un periodo di osservazione potrebbe dire con certezza se si tratta di meningite o meno. Forse allora è mancata questa attenzione in più, nella valutazione della piccola? Se si fosse tenuta in osservazione, si sarebbe comunque vista la meningite o sarebbe stato comunque un caso sfortunato? Certo è che in queste ultime settimane i casi di meningite si contano ovunque, in Italia, l’ultimo in Umbria su una bambina di 12 anni. E la colpa non è solo dei medici, ma dei genitori che non vaccinano più i loro bambini contro questa o altre malattie.

admin

x

Guarda anche

Il panico dell’attacco di panico …

Esiste una malattia che forse… non esiste. E non lo diciamo per sminuire la cosa, ...

Condividi con un amico