Home » Benessere » Tumore del pene: ecco come riconoscerlo

Tumore del pene: ecco come riconoscerlo

Non sfugge al destino nemmeno lui, l’organo maschile più citato in assoluto: il pene. Esiste anche un tumore che colpisce specificamente l’organo sessuale maschile ed è anche difficile da diagnosticare in quanto i sintomi sono spesso confusi con quelli di altre malattie innocue, dunque non viene capito per tempo. In generale si tratta di un tumore curabile, anche quando viene preso un po’ tardi, ma le conseguenze per il fisico dell’uomo sono pesanti.

Ecco come si manifesta: possibili variazioni del colore della pelle, dell’aspetto della pelle stessa che si può ulcerare senza motivo; possono comparire noduli, placche rosse o bianche, soprattutto a livello del prepuzio e del glande; si posso avere bruciori o dolori. Se si seguono cure per disturbi minori, ma questi sintomi non passano comunque, meglio cominciare a sospettare e rivolgersi a un esperto per individuare il tumore. Di solito, una volta confermato che esiste il tumore, la soluzione è chirurgica. Non sempre traumatizzante, infatti se il tumore è agli inizi si può intervenire con la chirurgia laser, indolore e precisa, o altrimenti con quella tradizionale che asporti e ricostruisca la parte colpita.
Solo in casi veramente gravi si deve asportare tutto. Gli uomini sono ancora restii a farsi visitare regolarmente da urologi e andrologi, ma dovrebbero prendere l’abitudine perchè sottostimare alcuni piccoli cambiamenti anomali, in un organo così importante, può portare a gravi danni, ad asportazioni o addirittura a metastasi e morte.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico