Home » Benessere » Raffreddore: una pillola lo annienterà

Raffreddore: una pillola lo annienterà

Il raffreddore è una malattia? No, rispondono tutti, perchè ci permette di continuare a lavorare e a muoverci senza problemi. Ma quando ce l’abbiamo addosso, pensiamo sì che sia una malattia e anche fortemente invalidante. Lavorare con il naso che pizzica e gli occhi che lacrimano è una tortura, guidare col mal di testa e lo starnuto facile è un’impresa. E allora tutti, ma proprio tutti, desideriamo una cura che cancelli il raffreddore dalla nostra vita.

Questa cura potrebbe non essere più un’utopia. A quanto pare, i ricercatori delle università inglesi di Leeds e York sono riusciti a esplorare la struttura gentica dell’acido ribonucleico (Rna) di una molecola del virus del raffreddore, scoprendo un vero e proprio codice fino ad allora sconosciuto alla scienza. Si trovava proprio dentro la sequenza genetica del “Rinovirus” e ha il ruolo di assemblare tutte le parti del virus. Insomma, scoprirlo e decodificarlo significherebbe capire come funziona il virus e scoprire i suoi punti deboli.

Il raffreddore comincia dalle vie respiratorie che, attaccate dal virus, reagiscono infiammandosi. Questo causa la produzione di muco che va a ostruirle, con tutto quel che ne consegue: pizzico al naso, mal di testa, tosse e così via. Decodificando il messaggio scoperto nella molecola del Rinovirus si potrà capire come fermare il virus prima ancora che scateni tutto questo e l’idea, già in cantiere, è di produrre un farmaco in pillole o in fialette solubili che in futuro ci impedirà di raffreddarci. Naturalmente si parla di una certezza basata sui risultati dei prossimi test, che verranno eseguiti prima sugli animali e solo dopo sull’uomo. C’è da scommettere che non sarà difficile trovare dei volontari pronti a provare la nuova medicina!

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico