Home » Benessere » Dagli USA il "super antibiotico" che tutti aspettavamo

Dagli USA il "super antibiotico" che tutti aspettavamo

La resistenza batterica è la nuova guerra da combattere nel presente. Per colpa del nostro uso e abuso di antibiotici, le nuove generazioni di batteri hanno imparato ad esserne immuni e oggi tornano all’attacco, forti, indistruttibili, soprattutto tra le corsie degli ospedali. Stanno tornando in auge la tubercolosi, l’antrace e decine di altre malattie che credevamo ormai dimenticate.

I batteri resistenti, o “super batteri”, ormai possono annientarci anche con un semplice raffreddore e nessun medicinale potrà sconfiggerli, a meno che non sia “super” anche lui. Da una ricerca condotta alla Northeastern University di Boston (USA), il dottor Kim Lewis ci regala una speranza che si realizzerà nel corso dei prossimi decenni ma che già ci strappa un sospiro di sollievo. E’ già in cantiere la produzione di un possibile “super antibiotico” ricavato dalla molecola Teixobactina.

Si tratta di una molecola molto potente, isolata grazie a uno studio sui batteri del suolo in coltura presso i laboratori. In poche parole sono stati resi innocui dei batteri mai usati prima, sono stati letteralmente addomesticati dai ricercatori. Da loro è scaturita la Teixobactina che agisce in modo nuovo contro i batteri ribelli al punto che nessuno di loro sembra resisterle. Inoltre, da quel che si può vedere dai primi risultati, sembra non dover presentare effetti collaterali pesanti, ma questo lo dirà con più chiarezza la sperimentazione su animali e sull’uomo non appena ci sarà la certezza che la cosa possa funzionare.

admin

x

Guarda anche

Vacanze finite: come affrontare stress da rientro

Affrontare nel modo giusto lo stress da rientro è fondamentale per rientrare nella routine quotidiana ...

Condividi con un amico