Home » Benessere » Nessun posto letto a Roma. Paziente trasferita all'ospedale di Genova

Nessun posto letto a Roma. Paziente trasferita all'ospedale di Genova

Il caso della piccola Nicole potrebbe ripetersi ovunque. Non è solo un problema siciliano, perchè anche le altre città d’Italia, anche la grande capitale Roma vive il dramma della mancanza di posti ospedalieri. La storia ha dell’incredibile, considerato che parliamo di una città con milioni di abitanti e con almeno cinque ospedali!

Eppure per soccorrere una donna di Tivoli, ustionatasi gravemente è stato necessario caricarla su un aereo dell’esercito e trasferirla a Genova perchè in nessun ospedale di Roma c’erano posti nei reparti appositi! Si fa tanto un parlare di malasanità ma, come già detto in occasione della neonata di Catania, il problema forse non sono i medici ma i tagli alla sanità che stanno mettendo in ginocchio gli operatori ospedalieri per primi. Sono proprio i medici le prime vittime di questi tagli, e noi pazienti insieme a loro.
Per la signora in questione, 48 anni, il primo rifiuto è arrivato dall’ospedale della sua città. Si è pensato allora di correre nella “grande” Roma, sicuri di trovare posto. Ma nessuno dei reparti Grandi Ustionati della capitale poteva garantire assistenza. E se si fosse trattato di un bambino appena nato? E se si fosse dovuto far fronte a un trapianto? Il dramma riguarda non più i singoli casi ma tutti, e sarebbe ora che il Governo trovasse una soluzione. Senza forbici in mano. Non c’è più nulla da tagliare nella sanità italiana.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico