Home » Benessere » Sanità Sicilia: "Forza Italia" chiede le dimissioni di Lucia Borsellino

Sanità Sicilia: "Forza Italia" chiede le dimissioni di Lucia Borsellino

Il comunicato si presenta come un atto formale, con un testo molto impersonale ma diretto: Lunedì depositeremo la mozione di censura rivolta a Lucia Borsellino, un atto formale con il quale chiederemo le dimissioni dell’assessore alla Salute della Regione Siciliana, primo responsabile dello sfascio del sistema sanitario regionale”. Lo rende noto il gruppo regionale di “Forza Italia” tramite i rappresentanti Marco Falcone e Vincenzo Figuccia.

I due ribadiscono che, dopo gli scandali di malasanità legati alla morte di due neonati, non ci sono più scuse per la sanità siciliana, che non funziona, che ha troppe carenze e lacune e la cui responsabilità ricade interamente sulle spalle dell’assessore Lucia Borsellino. Dal canto suo, il governatore Crocetta la difende a spada tratta, anche contro gli attacchi provenienti dalla Cgil. Fuoco da destra e da sinistra, dunque, contro l’assessore che da diversi anni, anche prima, solo come tecnico, ha gestito il mondo della sanità locale. Certamente le dimissioni sono sempre un atto dovuto, quando gravi scandali colpiscono l’immagine di un ente o di una istituzione, ma siamo sicuri che qui la colpa sia tutta della Borsellino?

E’ vero che non funzionano i reparti, mancano gli elisoccorso e manca il personale, ma è anche vero che i tagli alla sanità non sono stati fatti a Palermo. La Sicilia si è dovuta adeguare alle richieste nazionali e la sanità è stata ridotta all’osso dalle richieste di “austerity” che hanno costretto il governo italiano a fare sacrifici enormi. Ci si è domandati spesso, e lo ha fatto anche il ministro Lorenzin, perchè tanti tagli sul settore ospedaliero e pochi in altri settori … dato che le conseguenze, qui, giocano con la vita della gente. Esiste certamente una responsabilità dell’assessorato regionale, assessorato che però deve fare i conti con problemi che vengono da anni e anni precedenti di cattivo governo e con carenze (personale, mezzi, soldi, posti letto) che vanno attribuite anche alle nuove leggi decise a Roma.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico