Home » Benessere » Cervello più grande e attivo nelle persone che fanno sport

Cervello più grande e attivo nelle persone che fanno sport

Se non ti muovi, il tuo cervello si restringe. E restringendosi, non solo avrai problemi a ragionare ma anche problemi vascolari non indifferenti. Insomma, il rischio demenza è alle porte, se non ci decidiamo a fare un po’ di ginnastica! Lo dicono le università americane di Boston e Baltimora dopo un attento studio su un vasto campione di persone.

In tutto sono stati analizzati 1.200 adulti per circa 20 anni. L’età media era di 40 anni e inizialmente tutti erano stati sottoposti a esami di sforzo fisico e allenamenti in palestra. I ricercatori valutavano i loro parametri, pressione, cuore, tenuta dei polmoni ma anche funzioni cerebrali. Una volta raggiunti i 60 anni tutti i soggetti sono stati nuovamente analizzati. Si è così visto che chi aveva continuato a far movimento, secondo i dettami dei ricercatori, aveva una materia cerebrale più sviluppata rispetto a chi aveva allentato l’allenamento o smesso del tutto.

Inoltre, lo studio ha osservato che grandi aumenti della pressione diastolica si associano a perdite di acutezza mentale. Questo significa che chi non è abituato al movimento, quando poi viene sottoposto allo sforzo, ne ricava un danno perchè le cellule nervose sotto stress muoiono prima. Chi invece è abituato a fare esercizio, allena man mano anche le cellule del cervello a ossigenarsi bene. Di conseguenza il loro cervello sta meglio, si mantiene attivo e sviluppato e non degenera, allontanando il rischio della demenza senile. Inutile ribadire che i danni al cervello, oltre a problemi cognitivi, possono portare a problemi vascolari che aprono la strada all’ictus.

admin

x

Guarda anche

Ritratto del terrorista medio

Ci risiamo, dopo una lunga pausa si torna a parlare di attentati, morti, terroristi e ...

Condividi con un amico