Home » Benessere » Immunoterapia più anti-tetanica per dominare il tumore al cervello

Immunoterapia più anti-tetanica per dominare il tumore al cervello

A cosa servono i vaccini? A rinforzare il nostro sistema immunitario e a fargli attaccare un nemico in particolare. Tra questi vaccini, uno dei più potenti in questo senso è il vaccino anti-tetano, normalmente fatto ai bambini e richiamato per anni durante il corso della vita. Il vaccino che ha quasi eliminato dal pianeta il terribile tetano, oggi potrebbe aiutarci a vincere anche uno dei più brutti tumori esistenti: il glioblastoma.

Si tratta di una malattia che uccide rapidamente e che attacca il cervello. Una delle strade che gli scienziati di mezzo mondo stanno tentando è la immunoterapia con cellule dendritiche, cioè con cellule del paziente stesso prelevate dopo l’asportazione del tumore e trattate in laboratorio per usarle come arma di attacco. E come fare per dare la massima potenza a queste cellule? Al Duke Cancer Institute di Durham hanno pensato bene di usare proprio il vaccino anti-tetano. Questo vaccino stimola le cellule dendritiche a raccogliersi intorno ai linfonodi per aggredire il tumore in modo compatto. Dopo i primi test, si è visto che il trattamento con il vaccino ha garantito maggiore sopravvivenza rispetto alla terapia che non lo prevede. Il doppio dei pazienti è ancora in vita, anche a otto anni dalla diagnosi del tumore. Un risultato davvero eccezionale che fa ben sperare per il futuro. Lo studio nel frattempo continua, per ampliare il campione dei malati, per dare certezze numeriche migliori e per scoprire se ci sono nuove sorprese positive.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico