Home » Benessere » Alcol in bustina, la nuova invenzione made in USA

Alcol in bustina, la nuova invenzione made in USA

Mark Philips è un americano tutto sommato in piena forma. Mangia sano, fa molto sport, viaggia, lavora… eppure a volte sente il bisogno di un goccetto. Non che sia un alcolizzato, ma gli è capitato spesso di desiderare un po’ di vino o una birra e di trovarsi in luoghi dove non poteva portarsi dietro nulla. Così ha avuto la brillante idea: creare l’alcol in bustina!

L’idea non ha fatto impazzire l’Ufficio Federale del governo americano, il quale si è invece preoccupato (giustamente) delle possibili conseguenze che un prodotto del genere avrebbero avuto nella società, in termini di spaccio illegale e danni anche peggiori dell’alcol liquido. Ritirato dal mercato immediatamente, l’alcol in bustina è stato analizzato e alla fine si è deciso che si poteva tentare. Saranno messe in vendita 4 varietà di questo prodotto, che sostanzialmente funziona come una polverina che si può sciogliere in acqua, spargere sul cibo ma anche sniffare! Secondo il suo inventore è il modo migliore per “dosare” le quantità di alcol ed evitare gli abusi. Secondo molti dei 50 stati americani invece è un gravissimo pericolo e sono già in atto manovre di ogni tipo per bloccarne sia la produzione che la vendita.

admin

x

Guarda anche

Gelato, merenda perfetta per l’estate ma quando darlo ai bambini?

Con il caldo dell’estate non c’è niente di meglio di un buon gelato da mangiare ...

Condividi con un amico