Home » Benessere » Smemorati di tutto il mondo: ecco la cura!

Smemorati di tutto il mondo: ecco la cura!

La perdita della memoria è un problema che, secondo noi, riguarda poche persone. Gli anziani, ovviamente, per via delle malattie legate all’età; le persone distratte per natura; le persone reduci da incidenti con trauma cranico. Eppure negli ultimi tempi si registra un aumento delle persone con problemi di memoria e la colpa è un po’ dei tanti (TROPPI) dispositivi elettronici che ormai fanno le cose al posto nostro. Il cellulare ci ricorda le scadenze, il computer ci ricorda i compleanni, la macchina ci ricorda le cinture e così via. E la nostra memoria si atrofizza.

Ma esiste un modo per mantenerla viva e attiva nonostante l’invasione della tecnologia? Esiste un modo per salvarci, mentre siamo giovani, da una demenza che comincia proprio col dimenticarsi le chiavi in casa? Il giornale inglese Mirror ce ne suggerisce ben 12, di modi, per aiutare la memoria: primo su tutti, a letto presto. O meglio, dormire bene e a lungo. Se andate a letto tardi, almeno abbiate cura di puntare la sveglia dopo 7 ore; cambiare le abitudini in modo che il cervello non si abitui a far sempre le stesse cose; fate movimento, perchè la fatica fisica stimola il cervello a restare vigile; chiudere gli occhi e respirare a fondo per qualche istante.

E ancora: curare la pressione, perchè col passare degli anni può restringere le arterie; evitiamo i cibi troppo grassi che appesantiscono corpo e mente; provare a fare i conti a memoria, a memorizzare numeri di cellulare e numeri civici, tenendo insomma attiva la mente; mangiare mele e ascoltare musica classica aiuta tantissimo; riprendere l’abitudine del pisolino pomeridiano. Poi mettetevi alla prova con i giochi di ragionamento (sudoku, rebus) e con i collegamenti mentali tra parole e luoghi e volti e così via. Siate positivi, perchè la memoria si nutre di risate e di serenità.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico