Home » Benessere » Una pillola per provare sentimenti

Una pillola per provare sentimenti

Esistono delle patologie che bloccano alcune aree del cervello, rendendo i soggetti apatici, freddi, privi di umana pietà. Al di là delle malattie, però, il dramma è che ormai i ragazzini vengono educati a NON provare sentimenti umani e dunque crescono duri e indifferenti. Gli americani della Università di Berkeley stanno lavorando a un modo “chimico” per riaccendere questi sentimenti.

Sarà probabilmente una pillola, la nuova sostanza in grado di modificare l’equilibrio neurochimico nella corteccia prefrontale del cervello la quale regola la nostra personalità. In tal modo, accenderemo artificialmente qualcosa che dovremmo avere per natura … l’empatia, la capacità di metterci nei panni degli altri, la capacità di provare compassione e affetto.
Un esperimento condotto su 35 persone ha evidenziato come questo farmaco di fatto agisca aumentando gli effetti della dopamina, una sostanza prodotta dal cervello che ci aiuta a sentire motivazione, soddisfazione e che spesso si associa al “fare del bene”, o al “consolare” l’altro. Il nuovo farmaco sarà molto utile, per esempio, a persone affette da malattie neurodegenerative, o a reduci da traumi cranici con compromissione della parte prefrontale del cervello, aiutandoli a recuperare il rapporto col prossimo. E’ l’idea di usare questa pillola anche sulle persone sane che spaventa moltissimo … eticamente parlando. Significa che umanamente non siamo più in grado di amare.

admin

x

Guarda anche

SIDS: tra le cause l’eccesso di serotonina

L’eccesso di serotonina potrebbe essere la causa della Sindrome della morte in culla. Ad ipotizzarlo ...

Condividi con un amico