Home » Benessere » Nuovo farmaco a protezione continua per i malati di asma

Nuovo farmaco a protezione continua per i malati di asma

Una novità interessante per chi soffre di asma, una malattia antipatica che in alcune circostanze può anche diventare una preoccupazione grave, che condiziona la vita e la mette a rischio. Vivere attaccati a un inalatore che aiuti i polmoni a fare il loro lavoro è pesante e lo sanno bene i ricercatori, che da tempo cercano soluzioni alternative o definitive.

Dai laboratori della GlaxoSmithKline (GSK), le ricerche avrebbero forse portato a una novità in questo campo: un nuovo farmaco (basato sull’associazione di due molecole) spruzzato con un innovativo inalatore, pensando una volta tanto alle esigenze dei malati e non delle case farmaceutiche. Il farmaco si chiama Relvar, nasce unendo il corticosteroide Fluticasone Furoato e il broncodilatatore Vilanterolo e viene erogato grazie a un inalatore di nuova generazione che si usa con un solo spruzzo al giorno (attendere 5 secondi e poi risciacquare la bocca). La durata della protezione è garantita per un giorno intero.

Pensato apposta per rendere meno noiosa e pesante la terapia, si spera di convincere sempre più persone a curarsi come si deve. Il fastidio dell’inalatore, infatti, porta tanti pazienti a non assumere le medicine con la costanza dovuta. Ma anche il doversi ricordare di prenderle, ogni tot ore, è un limite. Con lo spruzzo unico, invece, si garantirà una giornata normale, una vita ancora migliore e allo stesso tempo una cura fatta secondo tutti i canoni. Tra i malati di asma sono troppi coloro che si curano male, per esempio non rinunciando all’animale domestico, non pulendo bene casa dalla polvere, non controllando i filtri dei condizionatori e non comprando i farmaci necessari.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, fertilità maschile messa a rischio dal rumore

La fertilità maschile messa a rischio dal rumore. L’allarme arriva da uno studio condotto dall’università ...

Condividi con un amico