Home » Benessere » L'ambizione vi porta all'infarto

L'ambizione vi porta all'infarto

La competizione, la motivazione, la voglia di crescita professionale… sono tre elementi che ricorrono spesso nelle offerte di lavoro. In fondo, in una società che si basa sulla concorrenza spietata l’ambizione e la voglia di primeggiare il prima possibile sono per forza caratteristiche di base. Eppure potrebbero essere anche i nostri killer silenziosi.

Lo rivela la ricerca di un gruppo di ricercatori della University of Utah di recente presentata al meeting annuale dell’American Psychosomatic Society. Il test prevedeva l’osservazione di 500 studenti universitari, intervistati nel corso di quattro momenti diversi della loro carriera scolastica, valutandoli insieme ad alcune caratteristiche della loro personalità. Oltre a ciò, i ragazzi venivano monitorati a livello medico, in particolare per quanto riguardava la pressione.
Si è visto che quelli più dominanti, ambiziosi e competitivi avevano una pressione che tendeva a schizzare in alto molto di frequente. Inoltre, erano più stressati di altri, perchè la voglia di primeggiare li portava sempre a impegnarsi il doppio. Il risultato, a lungo andare, sono inevitabili disturbi cardiaci che possono portare a infarti e ictus in giovane età. Parliamo di drammi che si possono consumare anche a 30 anni… Non sarebbe la prima volta che giovani e rampanti manager finiscono in clinica per problemi di stress, per malori da ricondurre all’affaticamento e per problemi legati alla circolazione e al cuore. Ambizione va bene, quindi, ma solo se è costruttiva e se non distrugge il nostro corpo … prima della nostra carriera.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico