Home » Benessere » Quegli esami di troppo prescritti da medici spaventati

Quegli esami di troppo prescritti da medici spaventati

Sapete cos’è la “medicina difensiva”? E’ quell’eccesso di cure ed esami che vengono prescritti dai medici per paura di commettere errori o dimenticanze e beccarsi qualche denuncia. L’intolleranza e l’ignoranza degli italiani, tanto svelti a denunciare ma poco inclini a capire, sta stressando a tal punto i lavoratori sanitari che ormai si eccede anche inutilmente pur di non avere guai con i pazienti e con i loro parenti. Eccessi di zelo che però costano 10 miliardi di euro!

Secondo alcuni dati recenti, almeno il 77,9% dei medici italiani ha usato la “medicina difensiva” negli ultimi mesi, con un 68,9% di ricoveri inutili per pazienti facilmente gestibili anche a casa e un 61,3% di esami in più prescritti per paura di “non aver fatto il massimo”. C’è da dire che questi eccessi possono costare al medico dei risarcimenti, ma che tutto sommato essi considerano meno pesante pagare un risarcimento che affrontare un’accusa di malasanità.

Esiste una legge, la Balduzzi (158/12), che ha cercato di tutelare i medici troppo zelanti, imponendo loro una colpa leggera che non comporta conseguenze penali. In fondo sbagliano per eccesso, non per difetto. Però anche questa legge ha dei limiti che oggi sono stati ampiamente superati. Si sta quindi studiando un nuovo DPR che dovrebbe agevolare la copertura delle specialità a rischio e limitare responsabilità e perfino i risarcimenti. Leggendo questi dati comunque dobbiamo fermarci a riflettere sul danno, anche psicologico, che gli altri eccessi (quelli della denuncia) stanno procurando alle persone che lavorano in campo medico. Se si pensa che il 90% delle denunce per malasanità risultano infondate o inesistenti, c’è da chiedersi se i colpevoli di questo spreco da 10 miliardi non siamo noi pazienti!

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico