Home » Benessere » Ma il Papa sta bene? Preoccupati per il suo "pontificato breve"

Ma il Papa sta bene? Preoccupati per il suo "pontificato breve"

Lui lo ha detto col sorriso sulle labbra, davanti alle telecamere della TV di stato del Messico: “Penso che il mio pontificato sarà breve. Tre o quattro anni al massimo. E’ solo una sensazione”. Una sensazione che da giorni ha tolto il sonno a tutti: ai cattolici, che gli vogliono bene, ai suoi denigratori che forse ci sperano, ma anche ai suoi medici personali. Papa Francesco preoccupa, la sua salute è argomento di discussione in Vaticano e fuori.

A vederlo non si direbbe. Sempre sorridente, scattante, pronto a vivere gli incontri con la gente con allegria, pronto a organizzare un concilio speciale. E tuttavia proprio questa fretta di fare tante cose fa pensare che la sua “sensazione” abbia dietro qualcosa di fondato. Sappiamo che Papa Francesco attualmente non soffre di nessuna patologia in particolare, ma ha 78 anni, e da giovane ha perso un polmone. Inoltre, sta mettendo su un po’ troppi chili, il che non fa bene alla sua schiena, dato che pare soffra di sciatica. Ma l’aumento di chili potrebbe causare anche altri problemi, per questo i medici insistono sulle abitudini alimentari del Santo Padre.

Di recente gli hanno consigliato di diminuire la quantità settimanale della sua adorata pasta, di camminare molto di più e di fare esercizio nei limiti del possibile. Gli chiedono anche visite più frequenti e attenzione maggiore per la salute del suo corpo. Ma questo Papa cocciuto, che si ostina a vivere ancora come un prete normale, che si ostina a eludere i sistemi di sicurezza per afferrare al volo una pizza sul lungomare di Napoli non sembra persona molto obbediente alle cose di questo mondo. Un ribelle che però ci piace tanto e che dovrebbe farci il favore di vivere a lungo! Se Dio abbia programmato un pontificato breve non possiamo saperlo, ma se lui aiutasse Dio a prolungarlo non sarebbe male.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico