Home » Benessere » L'intervista al fratellino Down che fa riflettere il web

L'intervista al fratellino Down che fa riflettere il web

Nasce tutto come un gioco, un modo di passare il tempo tra fratelli. Il più grande, Giacomo, ragazzo di 18 anni di Castelfranco Veneto, intervista il piccolo Giovanni che di anni ne ha 12. E che ha la sindrome di Down! Ne viene fuori un video delicato, semplice, genuino che però esplode come una bomba sul web e cattura l’attenzione di migliaia di spettatori, in un mondo che ha letteralmente “fame” di sentimenti. nasce così “Simple Interview” (intervista semplice).

Non si sa se lo scopo fosse quello di sensibilizzare il mondo, o se fosse davvero tutto un gioco di ragazzi, ma il video è un capolavoro, e non solo di affettività. Ne viene fuori il ritratto di un bambino “normale”, pieno di forza di volontà e di allegria, che alla fine dimostra come la “diversità” sia solo negli occhi di chi guarda ma non in chi davvero la vive. I due fratelli prendono in giro un classico colloquio di lavoro e attraverso le domande si aprono visioni della vita di tutti i giorni di un ragazzo con sindrome di Down e nonostante le perplessità iniziali si nota che in effetti le qualità ci sono e sono tante.

Un’intervista che commuove, forse non correttissima nella sua espressione con i sottotitoli inglesi, ma il messaggio che passa va oltre la grammatica e la forma. Ed è proprio questo che si vuol far capire: non tutto segue determinate regole, non tutto è “come dovrebbe essere”, qualcosa, qualcuno è diverso… ma non per questo meno valido. Oggi i ragazzi Down hanno la possibilità di migliorare, di imparare e perfino di lavorare e gestire piccole aziende pressoché autonomamente. La “semplice intervista” di Giacomo e Giovanni ci ricorda semplicemente una realtà che è già vera, intorno a noi. E che non deve far paura.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico