Home » Benessere » Quando l'allergia passa dalla trasfusione …

Quando l'allergia passa dalla trasfusione …

Allergie, se ne parla tanto, di nuovo, ora che torna la primavera. Sappiamo che alcune arrivano con i pollini, altre con il cibo, altre ancora sono genetiche e si scatenano quando si attivano infiammazioni causate da micro organismi della polvere o simili. Eppure, in casi molto rari, l’allergia può passare anche dal sangue, dalle trasfusioni che salvano la vita.

E’ successo a Toronto, in Canada, dove un bambino sottoposto a trasfusione urgente di sangue pur essendosi salvato la vita ha sviluppato una forma allergica mai avuta prima. Esami e confronti hanno rivelato che la causa era proprio in quel sangue che aveva ricevuto. Lo ha reso noto l’articolo pubblicato sulla rivista CMAJ (Canadian Medical Association Journal) a firma della dottoressa Julia Upton, dello Hospital for Sick Children del capoluogo canadese.
A quanto pare il donatore in questione aveva, nel sangue, dei particolari anticorpi in grado di reagire agli allergeni causando le infiammazioni che poi sono alla base degli attacchi allergici. Il piccolo ricevente, che non aveva mai sofferto di allergie, ha cominciato a star male subito dopo la trasfusione. Si tratta di eventi rarissimi, quasi impossibili, ma che a volte accadono. La cosa migliore sarebbe di controllare sempre e comunque il sangue dei donatori, anche se non hanno malattie gravi. A volte anche una semplice allergia può rovinare la vita a una persona e se questa allergia passa tramite una donazione che, quella vita, dovrebbe salvarla è una assurda beffa del destino.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico