Home » Benessere » Tumore alle ovaie: il test di Angelina alla portata di tutte

Tumore alle ovaie: il test di Angelina alla portata di tutte

In principio fu lei, sempre lei: Angelina Jolie. L’attrice americana divenuta ultimamente famosa più per la sua storia medica che per la carriera (oscurando anche il bel marito Brad Pitt), è stata la prima al mondo a mettere in atto platealmente la “medicina preventiva estrema”, facendosi asportare prima il seno e poi le ovaie per prevenire i tumori. Il tutto perchè i test avevano evidenziato alcune probabilità di ammalarsi di cancro e la Jolie, che ha sei figli, non voleva dare questo dolore alla famiglia.

Ma la Jolie è ricca e può permettersi molti test, tra cui il famoso BRCA che analizza le probabilità genetiche di ammalarsi di tumore alle ovaie. Si tratta di un test molecolare fino a poco tempo fa “per pochi eletti”. Ma dopo l’exploit di Angelina le donne hanno cominciato a richiederlo in massa. E anche in Italia arriva ora la possibilità di usarlo. Il primo servizio nazionale che permette di farlo è garantito dal Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” di Roma e supportato da AstraZeneca: è stata creata una piattaforma online che permetterà di avere un calcolo esatto di tutte le pazienti o delle donne che vogliono fare il test in un’unica rete.

Il test molecolare BRCA viene sviluppato in 3 settimane, una tempistica rapidissima se si pensa che prima si attendevano dai 5 agli 8 mesi per avere risultati concreti. La precocità della diagnosi, in caso di tumore, significa tutto… significa salvare vite. Nel caso del BRCA la diagnosi riguarda le “probabilità”, che possono arrivare al 40% ma ciò consentirebbe comunque alle donne di fare una scelta. Di decidere se e come vogliono evitare quel rischio. In Italia, una donna su 74 può sviluppare il tumore ovarico, si tratta dell’ottava malattia più diffusa tra le donne al mondo. E data la quasi totale assenza di sintomi è anche tra le più difficili da individuare. Ecco perchè l’importanza del test alla portata di tutte le donne e soprattutto della possibilità di prenotarsi con la piattaforma online del “Gemelli”.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico