Home » Benessere » Napoli: sequestrato falso ambulatorio ginecologico cinese

Napoli: sequestrato falso ambulatorio ginecologico cinese

La dottoressa nuova era cinese, ma poco importa. Ciò che contava era che fosse brava, che praticasse aborti in tempo breve e prescrivesse medicine facilmente. Così a Napoli qualcuno si è insospettito, per quel meraviglioso ambulatorio ginecologico sorto dal nulla in pieno centro. E una denuncia ha fatto scattare le indagini che hanno scoperto l’ennesima truffa. La donna arrestata è una “dottoressa” di 35 anni, di origine cinese, che nel suo “studio” faceva proprio di tutto!

Distribuiva farmaci di dubbia composizione, molti di questi provenienti dalla Cina, praticava aborti senza alcuna competenza e perfino ecografie con gel privo di alcun controllo. I suoi clienti erano per lo più cinesi, ma anche qualche italiano aveva posto la propria fiducia in lei. Tra i tanti prodotti sequestrati dalle forze dell’ordine: 35 kg di farmaci -anche italiani di varie tipologie, antibiotici per infezioni uro-genitali femminili, medicinali per l’aborto chimico vietati in Italia, 18 kg di soluzione salina, 76 kg di bottiglie per flebo e poi ancora aghi, siringhe, lacci emostatici, filodesflussori e decine di analisi cliniche. Sono anche stati sequestrati i documenti di cittadini cinesi e numerose quantità di denaro, il che fa sospettare che forse dietro al “laboratorio medico” ci fosse qualcosa di più losco, come un traffico di esseri umani. Ma le indagini verificheranno tutto nei prossimi giorni.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico