Home » Benessere » Medici Senza Frontiere contro l'Europa: le tragedie dell'immigrazione si devono fermare

Medici Senza Frontiere contro l'Europa: le tragedie dell'immigrazione si devono fermare

Medici Senza Frontiere contro l’Europa che “fa proclami sull’accoglienza ma poi erige muri contro l’immigrazione”. L’ultima tragedia del mare che ha portato alla morte un numero imprecisato e incredibile di esseri umani (si parla di 700 ma anche di 950) tra cui anche donne e bambini piccoli, ricade come un peso insopportabile su tutti. L’Italia, “accusata” di connivenza con gli scafisti, di fatto è l’unico Paese che si spende per salvare questi disperati con navi, cure mediche e alloggi. Ma da sola non ce la fa a gestire un esodo biblico di queste dimensioni.

La “Triton”, operazione che ha sostituito “Mare Nostrum” non funziona. L’Europa, infatti, si limita a controllare le frontiere ma per i soccorsi chiama sempre gli italiani e sulle nostre coste, nelle nostre isole, non ci sono più spazi per ospitare i vivi e nemmeno i morti. Questo genera condizioni di degrado e poi ci cadono addosso anche le accuse di cattiva gestione dei centri di accoglienza. MSF, che opera in condizioni peggiori da sola, sa benissimo cosa significa. Sa benissimo che non è tutta colpa dell’Italia e che qualcun altro dovrebbe potersi muovere in aiuto, invece di “parlare” e basta.

Il dottor Loris De Filippi, responsabile in Italia di Medici Senza Frontiere, si esprime senza peli sulla lingua: “L’UE fa proclami, dice di salvare le persone in fuga dai loro Paesi ma in realtà si costruiscono muri, in Bulgaria, tra Grecia e Turchia, così che il Mediterraneo diventa un collo di imbuto e poi queste sono le conseguenze”. Perfino MSF, che di solito si occupa delle emergenze sul posto dove sono necessarie (Africa, Asia) ha deciso di prestare opera nel Mediterraneo perchè ormai quelle emergenze si spostano coi migranti. Nel frattempo però la Sicilia è già al collasso, e siamo solo in aprile. Il mare rimarrà calmo fino a ottobre, quanti sbarchi al giorno avverranno? E chi se ne dovrebbe occupare?

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico