Home » Benessere » Medici in sciopero il 19 maggio

Medici in sciopero il 19 maggio

Non li fate seccare, i dottori, perchè se scendono in campo loro sono dolori (e non per modo di dire!) per tutti. Eppure hanno molti motivi per protestare, i nostri medici, anche per colpa nostra che spesso li trattiamo male e li giudichiamo per come compiono il loro difficile mestiere. Uno sciopero minacciato da tempo che sta per diventare realtà, ad opera della FIMMG -la sigla sindacale dei medici di famiglia.

Sarà il 19 maggio prossimo la giornata di “stop!” indetta dalla categoria. Prima di tutto per protestare contro lo stallo del rinnovo della convenzione con il servizio sanitario nazionale, irrisolto ormai da 6 mesi. Tutti gli studi medici di base quel giorno resteranno chiusi e saranno garantite solo alcune visite e solo ai casi veramente urgenti e gravi. Uno strappo si farà anche per l’assistenza domiciliare e qualche altro accordo che prevede interventi importanti. Purtroppo il giuramento per la vita che ogni medico compie gli impedisce di portare a termine proteste veramente totali, ma il significato di quella del 19 sarà profondo in ogni caso.

Per turni di 4 ore, i medici si fermeranno allo scopo di protestare contro la Conferenza delle Regioni per la mancata attuazione della legge che obbliga Regioni alla stipula degli Accordi Collettivi Nazionali per la medicina generale entro 6 mesi. Nonostante la condivisione di un documento che abbia tentato di far ripartire le trattative, nulla ancora si è mosso dal mese di marzo. E non solo! Dalla Conferenza delle Regioni emergono anche dettagli inquietanti come il risarcimento che i medici dovranno pagare per gli esami extra che prescriveranno. Come detto, sono tante le ragioni della protesta … e tutte giuste. Il 19 maggio sarà un giorno di fuoco.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico