Home » Benessere » Tumore al polmone: basta un esame del sangue

Tumore al polmone: basta un esame del sangue

Risparmiare tempo e denaro, due obiettivi che aiutano moltissimo quando si parla di salute. Soprattutto se la salute è quella dei polmoni, minacciati dal cancro. Oggi, per diagnosticare bene il tumore al polmone serve la TAC spirale, usata più volte e con tempi di attesa lunghi. Le statistiche dicono che per individuare 100 tumori si usa la TAC 10.000 volte. Passare da 10.000 a meno di 3.000 sarebbe già una gran vittoria. E forse non siamo troppo lontani dal traguardo.

Si sta mettendo a punto un nuovo esame, che attraverso un semplice prelievo di sangue riesce a leggere la “firma” delle molecole del cancro ancora prima che questo parta all’assalto del corpo. Lo strumento in realtà esiste già, ma si sta cercando di perfezionarlo per evitare errori molto gravi di diagnosi. Se dovesse funzionare, si avrebbe una nuova rapidità di individuazione della malattia, un concreto risparmio economico e soprattutto la possibilità di guarire che passa dal 20% all’80%! L’Istituto Europeo di Oncologia di Milano illustra il nuovo esame in uno studio che apparirà presto sul ‘Journal of the National Cancer Institute’, dopo che la sperimentazione è stata approvata su oltre 1.000 pazienti.

Il cancro al polmone fa parte dei cosiddetti “grandi quattro”. E’ la malattia che uccide di più insieme al cancro al seno, alla prostata e al colon. Solo in Italia muoiono di cancro al polmone 35.000 persone ogni anno e ovviamente sono più a rischio di tutti i grandi fumatori. Al secondo posto viene l’inquinamento generico, o quello specifico (come purtroppo sa chi vive nella “terra dei fuochi” o nelle zone infestate dall’amianto) e ovviamente la componente genetica. Il problema con questo cancro è la difficoltà nell’identificarlo e la perdita di tempo (e denaro) che nel frattempo permette alla malattia di progredire. Col nuovo esame, in poche ore si saprebbe che il tumore al polmone è in atto e si potrebbe agire di conseguenza e subito. A costo più che contenuto.

admin

x

Guarda anche

La penicillina fu una scoperta italiana

E’ la solita storia dell’Italia, che arriva tardi o non capisce per tempo le scoperte ...

Condividi con un amico