Home » Benessere » Il "dottor Samantha Cristoforetti" e l'osteoporosi

Il "dottor Samantha Cristoforetti" e l'osteoporosi

Samantha Cristoforetti, tra una foto e l’altra, tra una passeggiata spaziale e l’altra, è andata in orbita per realizzare esperimenti importanti, anche relativi alla salute umana. Gli astronauti sono già loro stessi degli esperimenti viventi, e sui loro corpi in assenza di gravità si fanno molti studi. La nostra “Sam” però avrà compiti molto importanti e quando tornerà -tra poco, dopo 6 mesi di permanenza- porterà con sé i risultati.

Per esempio, per conto dell’Università di Milano e di altri enti di ricerca internazionali, il “dottor Cristoforetti” dovrà anche indagare sull’osteoporosi. Come donna, sicuramente se ne sente coinvolta in prima persona, come scienziata probabilmente la troverà una sfida ancora più emozionante. Stando in orbita, tra l’altro, la perdita di calcio nelle ossa è una realtà che può colpire anche prima della menopausa. Le nostre ossa sono composte da cellule che si rimodellano in continuazione, grazie al lavoro di osteoblasti e osteoclasti. Quando tra queste cellule comincia uno squilibrio di azione, si ha l’osteoporosi.

Capire il processo di osteoporosi causato dall’assenza di gravità aiuterà a capire meglio quello che avviene “sulla Terra” alle donne normali che invecchiano. Sono coinvolte nello studio spaziale anche le cellule staminali mesenchimali, ovvero quelle cellule dell’osso che si programmano per divenire osteoblasti. In questo caso, Samantha ha il compito di seguire la coltura di tali cellule in orbita e, una volta tornata sulla Terra, consegnarla agli scienziati che valuteranno conseguenze e differenze con le colture portate avanti sul nostro pianeta, in piena gravità. Questa è inoltre la prima volta che si studiano nello spazio gli effetti della somministrazione di specifiche cellule per la cura dell’osteoporosi.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico