Home » Benessere » Il cerotto-pelle messicano che cura le ustioni

Il cerotto-pelle messicano che cura le ustioni

Riparare le ustioni con un cerotto che sembra pelle. E’ l’idea su cui stanno lavorando alcuni ricercatori messicani dell’università dello Yucatan, i quali hanno creato una specie di “rivestimento cellulare” che si presenta come una sottile membrana trasparente. Costituita da materiale biodegradabile, essa sarà impregnata di sostanze che favoriscono la ricrescita cellulare nelle zone lacerate, assicurandone la guarigione.

Le sostanze che la membrana contiene e che, gradualmente, trasferisce sulle ferite, sono a base di Cheratinociti (cellule della pelle) e di proteine. Il mix vincente per curare un’ustione senza causare sofferenze o rigetti al paziente, in quanto non si tratta di sostanze chimiche ma naturali e perfettamente adattabili all’organismo. Al momento i test si stanno svolgendo in laboratorio su animali piccoli, il prossimo passo sarà quello di esaminarne gli effetti su animali più grandi e con organismi simili a quello umano. Infine toccherà alla sperimentazione sull’uomo.

Naturalmente, la nuova scoperta ha aperto spiragli di speranza in tanti medici che operano nel campo delle ustioni ma anche in diverse case farmaceutiche che si stanno già informando su come accaparrarsi il prodotto, se sarà approvato. Per far sì che venga approvato, i ricercatori dovranno dimostrare che anche sulla pelle umana il metodo di isolamento di cellule della pelle, poi standardizzate nelle loro condizioni base, produca gli stessi effetti positivi che sta producendo ora sugli animali. Si sta procedendo per testare anche la tolleranza della pelle a questo tipo di membrane, che molto probabilmente saranno usate per curare le ustioni più gravi.

admin

x

Guarda anche

Giocare all’aria aperta previene miopia

Giocare all’aria aperta previene disturbi alla vista nei bambini. Ad affermarlo è uno studio dell’Erasmus ...

Condividi con un amico