Home » Benessere » Amnesia: la storia di Jenny che dimentica tutti

Amnesia: la storia di Jenny che dimentica tutti

La realtà supera la fantasia. Abbiamo riso tutti davanti alla storia inverosimile del film “50 volte il primo bacio” (diretto da Peter Segal) dove una ragazza affetta da amnesia scordava in continuazione il fidanzato, al punto da scappare da lui, considerandolo un molestatore fino a farsi convincere a lasciarsi baciare. E poi ricominciare tutto da capo il mattino dopo. Fantasia? No, sindrome vera.

In Inghilterra la sta vivendo sulla sua pelle, e nel suo cervello, una giovane donna di 20 anni, Jenny Gisby di Nottingham. Qualche tempo fa, mentre era al lavoro, perse conoscenza all’improvviso e fu necessaria una rianimazione cardio-polmonare. Ricoverata in ospedale, alcuni giorni di coma e al risveglio sembrava che tutto fosse finito per il meglio tranne che … non riconosceva più il fidanzato! Lo chiamano “disordine neurologico funzionale”, e non riguardava soltanto il primo bacio ma anche genitori, fratelli, amici, lavoro… tutto.
La sua memoria staccava la spina periodicamente e lei non riconosceva più nemmeno i familiari, o dimenticava di aver fatto un regalo, di aver detto una frase e così via. La nostra Jenny non si è persa d’animo e ha cominciato a compilare un album di foto, pensieri, ricordi e annotazioni. In modo tale che quando la memoria le cancella il passato lei sa dove andarlo a ritrovare. In questo modo ha imparato a riconoscere anche il fidanzato e a classificare i baci come secondo, terzo, quarto e così via. La sua vita a intermittenza va avanti ormai da 3 anni, ma pare che stia imparando ad adeguarsi nonostante tutto.

admin

x

Guarda anche

Il panico dell’attacco di panico …

Esiste una malattia che forse… non esiste. E non lo diciamo per sminuire la cosa, ...

Condividi con un amico