Home » Benessere » A Bologna, la medicina in festa

A Bologna, la medicina in festa

Si sta svolgendo sotto i romantici e antichi portici del centro storico di Bologna il primo Festival della Scienza Medica d’Italia. Una festa pensata per ridare dignità e prestigio a un mestiere, quello di medico, antichissimo e utile che però oggigiorno viene insultato quasi ogni giorno dal comportamento arrogante della gente. Per le vie bolognesi e nei palazzi storici della città è stato creato un “circuito” simile a un grande laboratorio medico, con professionisti e studiosi che prestano il loro sapere liberamente come avveniva nel medioevo.

Ricordiamo che Bologna è sede di una delle più antiche università d’Italia e la facoltà di medicina, qui, è un tutt’uno con la storia. Se il Festival della Scienza Medica intende celebrare il mestiere di dottore intende anche aiutare i cittadini ad avere informazioni e servizi, per una volta, gratuitamente. Così, i portici diventano luogo di ospitalità, di dibattiti, di eventi e scenografie per spiegare le malattie e le cure alla gente.
I medici parlano delle epidemie, delle nuove sfide come quelle contro i batteri resistenti, contro Ebola, il ritorno dell’interesse per l’AIDS, l’arrivo di malattie che un tempo credevamo sconfitte. La medicina non deve mai abbassare la guardia, non ci sarà mai un momento per tirare un sospiro di sollievo perché per ogni malattia che si vince ce ne sono tante altre nuove in agguato. Il mestiere di medico è duro e prezioso, il rispetto dovrebbe essere dovuto a queste persone che spendono la loro vita per salvare la nostra. Quattro giorni di conferenze, dibattiti e perfino una sorta di rappresentazioni teatrali organizzate dagli stessi studenti di medicina che per una volta giocheranno a fare i pazienti “leggendo” ai bolognesi le proprie cartelle mediche!

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico