Home » Benessere » La Sicilia si attrezza per Sclerosi Multipla e Ebola

La Sicilia si attrezza per Sclerosi Multipla e Ebola

La Sclerosi Multipla, malattia senza ancora una causa chiara, colpisce il midollo e comincia a bloccare tutti i centri del movimento impedendo prima di camminare, di muovere le braccia e poi man mano di deglutire e di respirare. A seconda delle fasi e delle tipologie può avere decorsi lunghi o brevi, sicuramente la ricerca la studia moltissimo ma non esiste ancora una cura. Occorre assistenza a trecentosessanta gradi e la Sicilia si sta organizzando.

E’ stato proprio l’assessore alla Salute, Lucia Borsellino, a presentare l’iniziativa al forum relativo, a Palermo. In Italia sono circa 72.000 i malati (quasi tutti giovani, tra i 20 e i 40 anni) e in Sicilia i casi sono 6.000. Per questo si sta pensando di attrezzare gli ospedali palermitani con un percorso diagnostico-terapeutico assistenziale destinato a trattare tutti i pazienti allo stesso modo e nel modo migliore. L’idea è quella di fornire ogni ospedale della regione di centri di riabilitazione e assistenza per i malati di SM. E non è l’unico progetto interessante, sull’isola.

All’ospedale “Garibaldi” di Catania, infatti, è stato approntato un reparto specifico per far fronte alle emergenze malattie infettive. Le infezioni hanno 4 livelli di gravità e gli ultimi due si trattano nelle camere di biocontenimento. Uno degli esempi più vicini ai nostri giorni è l’emergenza Ebola che proprio in camere simili viene trattata allo Spallanzani di Roma. Eppure dovrebbe essere la Sicilia il primo “porto” anti Ebola dato che è la più vicina alla fonte dell’infezione (l’Africa). Catania dunque si scommette, forte del fatto di avere anche del personale altamente preparato ad affrontare queste emergenze, piccole o grandi che siano.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, fertilità maschile messa a rischio dal rumore

La fertilità maschile messa a rischio dal rumore. L’allarme arriva da uno studio condotto dall’università ...

Condividi con un amico