Home » Benessere » Bergamo contro la droga: controlli mirati sulle strade

Bergamo contro la droga: controlli mirati sulle strade

La crociata della provincia di Bergamo contro la droga è iniziata ieri, 29 maggio, e continuerà si spera per sempre. Nei primi mesi del 2015, sono già stati controllati oltre 490.000 veicoli di cui 8.295 erano condotti da persone in stato di alterazione, per ubriachezza o per aver preso delle droghe. Cifre che hanno fatto preoccupare tutti, nella zona, tanto da decidere di passare alla tolleranza zero.

Saranno fatti per le strade, lungo i crocevia più importanti e presso i locali più famosi i controlli mirati della Polizia Stradale con l’aiuto dei Carabinieri ma anche dei medici e dei consulenti dei centri sanitari che si occupano di recupero dalle droghe. Dei veri e propri “droga-test” verranno portati avanti in diverse città del territorio comunale e della provincia con appositi “kit” diagnostici messi a disposizione dall’ANIA. C’è da dire che -sebbene si tratti di una sperimentazione, al momento- i controlli saranno considerati validi al cento per cento.

Se tutto va bene, da settembre in poi questi controlli entreranno in vigore a tutti gli effetti. Si tratta di una prova che coinvolge una piccola parte d’Italia ma che si spera di estendere a tutto il territorio nazionale. Oltre a Bergamo si sta pensando di estendere l’esperimento anche a Novara, Brescia, Padova, Verona, Trieste, Savona, Bologna, Forlì Cesena, Ancona, Ascoli Piceno, Perugia, Roma, Pescara, Teramo, Napoli, Bari, Messina, Cagliari. Il test avverrà con un semplice prelievo e analisi della saliva, in seguito ai risultati del quale si deciderà se proseguire con ulteriori controlli o meno.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico