Home » Benessere » Influenza senza fine, per colpa del tempo

Influenza senza fine, per colpa del tempo

Quelli che si erano salvati a gennaio ci sono caduti ora, con tutte le scarpe. L’influenza sembra non finire mai, in questo incredibile 2015, in cui un clima pazzo sta condizionando anche la nostra salute. In pochi giorni si è passati dall’inizio dell’estate a temperature autunnali, in una sola giornata si può passare da 30° con forte tasso di umidità a pomeriggi ventilati, freddi, che fanno precipitare il termometro a 15°.

In questa alternanza di caldo e freddo, a vincerla sono i virus stagionali che trovano terreno fertile nel nostro corpo debilitato e continuano a mettere a letto persone. Al momento ci sono 70.000 italiani colpiti da febbre con tosse, con mal di gola, febbre intestinale con vomito e diarrea. Come se fossimo nel pieno dell’inverno! A differenza della febbre invernale, questa può durare anche poche ore soltanto, ma in questo modo il virus muore più tardi ancora e il disturbo dura di più.

Nessun abbassamento della guardia, dunque, continuiamo per qualche settimana ancora a comportarci come se fossimo in inverno. Per proteggerci da questa influenza tardiva e molto fastidiosa assumete probiotici (fermenti lattici, batteri vivi). Sono loro gli alleati speciali che ci aiutano a difenderci dalle aggressioni virali, e lo fanno solo se sono in concomitanza o in alternanza continua con un’alimentazione sana e genuina. Evitiamo fritture, evitiamo cibi confezionati, andiamo sul sicuro con insalate, dolci fatti in casa, cibi cucinati alla griglia o al vapore. E prendiamoci cura del nostro corpo, lavandoci spesso le mani e facendo attenzione a come vestirci in base al tempo che fa. Non bisogna per forza mettere le maniche corte solo perché il calendario dice che siamo in giugno!

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico