Home » Benessere » Tumore record asportato a Salerno

Tumore record asportato a Salerno

Succede in provincia di Salerno, all’ospedale di Polla presso l’unità di Chirurgia diretta dal dottor Di Palma. Una donna di 56 anni è stata ricoverata in preda a forti dolori addominali e a un evidente rigonfiamento della pancia. I primi esami avevano da subito fatto sospettare un tumore, sebbene si pensasse fosse localizzato nel peritoneo.

Ulteriori controlli hanno invece visto che il tumore si trovava nell’ovaio destro, ma era diventato talmente grande da dare l’impressione di aver invaso buona parte dell’addome. Era una massa di 5 kg di peso, probabilmente sviluppatasi da un nucleo iniziale molto piccolo che però non era stato tenuto sotto controllo. La paziente, infatti, non faceva controlli medici da diversi anni.
L’intervento che è seguito agli esami è riuscito perfettamente e si sono evitati danni peggiori. La massa, infatti, era cresciuta tanto da aver quasi compresso il diaframma, infatti la donna accusava anche problemi respiratori. Si sarebbero potute avere conseguenze molto gravi, se si fosse aspettato qualche mese ancora, ma per fortuna è andato tutto bene.
Ciò ribadisce ancora una volta l’importanza della prevenzione. Un tumore benigno, individuato e tolto per tempo, non causa nessun danno, ma crescendo smisuratamente poteva uccidere esattamente come un tumore maligno. Ogni anno, gli esami di prevenzione dimostrano che il 30% delle persone che vi si sottopongono trovano problemi che mai avrebbero sospettato e che così, a volte, si salvano la vita.

admin

x

Guarda anche

Uova contaminate da Fipronil: quali rischi per la salute

In Europa cresce la paura legata al caso delle uova contaminate da Fipronil, un insetticida ...

Condividi con un amico